Posts Taggati ‘avvocatura pubblica’

Parere Ordine Avvocati Roma sull’uso del badge per gli avvocati

Il Segretario generale FLEPAR INAIL ha richiesto al COA di Roma un parere in ordine all’utilizzo del badge marcatempo previsto da INAIL anche per i propri avvocati dipendenti.

L’Ordine ha ritenuto che tale sistema di rilevazione delle presenze contrasti con i principi di autonomia ed indipendenza, a cui anche la professione alle dipendenze di una PA deve essere improntata.

 

 

Corte d’Appello Bari, sent. n. 3457 del 22/7/2011

Conferma la sentenza del Tribunale del Lavoro di Bari n. 18545/2009 (scaricabile da questo sito), e dichiara illegittima la trattenuta operata degli oneri riflessi sui compensi professionali, atteso che si tratta di somme che gli enti devono individuare in bilancio ai fini di uniformità, correttezza ed evidenziazione della spesa pubblica.

Parere C.N.F. 28 febbraio 2017 – Attribuzione incarichi gestionali agli avvocati dirigenti dell’Avvocatura civica

Con il parere rubricato, il CNF (scaricabile da questo sito), risponde a due richieste di ANCI relativamente all’applicazione della L. di stabilità per il 2016 (art. 1, comma 221, L. 208/2015), agli avvocati dirigenti di avvocatura civica di incarichi di direzione anche di altre strutture, “senza vincolo di esclusività”, ritenendolo illegittimo. UNAEP era intervenuta nelle Commissioni parlamentari con propri emendamenti, firmati da diversi parlamentari. Misteriosamente una manina ha fatto scomparire i nostri emendamenti (si presume che sia stata in ciò guidata da quei poco lungimiranti sindaci che tale obbrobrio avevano voluto. Solo per salvare la faccia, con le schede di lettura, la Camera aveva poi precisato che tali incarichi conferibili al dirigente dell’avvocatura, si doveva intendere come “dirigente amministrativo dell’avvocatura”, che per inciso ha solo l’Avvocatura Capitolina in tutta l’Italia. Su Il Sole 24 Ore avevamo pubblicato un articolo (rinvenibile in questo sito) che metteva in luce come tali incarichi fossero impossibili. Il tempo è galantuomo, la politica invece fa figure pessime!

Parere C.N.F. 28 febbraio 2017 – Attribuzione incarichi gestionali agli avvocati dirigenti dell’Avvocatura civica

Con il parere rubricato, il CNF (scaricabile da questo sito), risponde a due richieste di ANCI relativamente all’applicazione della L. di stabilità per il 2016 (art. 1, comma 221, L. 208/2015), agli avvocati dirigenti di avvocatura civica di incarichi di direzione anche di altre strutture, “senza vincolo di esclusività”, ritenendolo illegittimo.

UNAEP era intervenuta nelle Commissioni parlamentari con propri emendamenti, firmati da diversi parlamentari.

Misteriosamente una manina ha fatto scomparire i nostri emendamenti (si presume che sia stata in ciò guidata da quei poco lungimiranti sindaci che tale obbrobrio avevano voluto.

Solo per salvare la faccia, con le schede di lettura, la Camera aveva poi precisato che tali incarichi conferibili al dirigente dell’avvocatura, si doveva intendere come “dirigente amministrativo dell’avvocatura”, che per inciso ha solo l’Avvocatura Capitolina in tutta l’Italia.

Su Il Sole 24 Ore avevamo pubblicato un articolo (rinvenibile in questo sito) che metteva in luce come tali incarichi fossero impossibili.

Il tempo è galantuomo, la politica invece fa figure pessime!